Come creare un team Agile valido

Esplora le dinamiche, la cultura e le modalità di collaborazione dei team Agile e creane uno fantastico.

Sfoglia tra gli argomenti

Creare il team

I precursori dell'Agile ritenevano che il lavoro di squadra fosse essenziale per rilasciare software di elevata qualità e che i team Agile di successo dovessero essere orientati al "noi" piuttosto che all'"io". Nulla è più gratificante di condividere l'esperienza della creazione di un prodotto frutto del coinvolgimento di tutti i membri del team.

Non esiste una formula per ottenere un team Agile perfetto, anche se tutti i membri condividono gli stessi valori. Alcuni implementano Scrum, mentre altri utilizzano Kanban. I puristi dell'Agile preferiscono i team co-ubicati, ma alcune volte le realtà aziendali rendono necessaria la distribuzione del team Agile in sedi diverse. La maggior parte dei team Agile dispone di tutte le competenze necessarie, ma alcune volte occorre rivolgersi a degli specialisti per svolgere un lavoro specifico. Dunque, come sapere se il proprio team è sulla strada giusta? Continua a leggere.

Articoli sul team Agile

[CONTINUA]

Costruire su fondamenta solide

Una volta creato il team, è importante ricordare che i team Agile, proprio come le persone, hanno bisogno di tempo per crescere. I teorici dell'Agile spesso citano le "fasi di sviluppo del gruppo" di Tuckman. Durante il loro sviluppo, i team Agile attraversano quattro fasi chiave.

Una volta che il team ha raggiunto la fase dell'efficienza, si entra nel vivo del processo di sviluppo. I membri sono animati da fiducia reciproca, conoscono i punti di forza di ciascuno e li utilizzano per individuare diverse modalità di ottimizzazione della compilazione del software.

Fasi di sviluppo del gruppo | Agile Coach Atlassian

Per mantenere intatto questo ambiente di lavoro del team Agile occorre un po' di disciplina organizzativa, ma per proteggere il team ne vale la pena (entro limiti ragionevoli, naturalmente). Per assorbire i nuovi cambiamenti (nuove assunzioni, licenziamenti ecc.), il team ritorna alla fase di formazione.

Alla base dei team Agile con elevate prestazioni vi sono inoltre solide pratiche di progettazione come revisioni del codice, creazione di branch di task, continuous integration e rilasci a cadenza regolare. Non lo ripeteremo mai abbastanza: i principi fondamentali di progettazione sono essenziali per la creazione di team di successo (leggi di più su questi argomenti nella sezione "Lo sviluppatore Agile").

Suggerimento:

I team Agile non sono ad appannaggio esclusivo dei tecnici. Nelle organizzazioni software di più grandi dimensioni, si formano team Agile in molte aree dell'azienda: marketing, risorse umane, finanza e chi più ne ha più ne metta!

I team Agile di successo si fondano inoltre su altri due pilastri: mentoring continuo e insiemi di competenze condivisi. Uno dei maggiori vantaggi del lavoro in team consiste nello scambio di conoscenze tra i colleghi e nel mentoring reciproco. Le attività di mentoring non sono destinate soltanto ai membri junior che devono apprendere dai colleghi senior. Tutti i componenti del team apprendono gli uni dagli altri per fare in modo che l'impatto del team nel suo insieme sia maggiore della somma dell'impatto dei singoli membri. Allo stesso tempo, le competenze condivise accrescono la capacità del team di affrontare diversi tipi di attività. In qualità di tecnici, è sempre importante acquisire nuove competenze per essere più utili all'organizzazione ed essere meglio preparati per supportare il lavoro del team. Ciò consente inoltre di vigilare che nessuno intraprenda un percorso critico, togliendo un peso enorme dalle spalle di tutti.

Collaborazione dei team Agile nei diversi reparti

Oltre agli sviluppatori e ai tester, fanno parte dei team software odierni anche manager del prodotto, progettisti, addetti al marketing e addetti alle operazioni. In Atlassian, i team Agile sono focalizzati su tre fasi del prodotto: creazione, vendita e funzionamento.

Triadi dei team di Atlassian | Agile Coach Atlassian

Ogni fase del prodotto è supportata da tre team (idealmente composti da cinque a sette membri ciascuno) che formano una triade. Ogni triade adotta un approccio Agile poiché durante la fase di sviluppo del prodotto i team lavorano costantemente su ogni fase apprendendo nuovi concetti sul prodotto stesso e sul mercato. Di seguito è riportata un'analisi dettagliata di ciascuna triade con informazioni su chi si occupa di cosa, dove e perché suddivise per ogni team all'interno del team software più grande.

Ecco il trucco: è impossibile raggiungere la fase di efficienza se la fase di creazione del team cambia in modo sostanziale.

A prescindere dalla triade in cui opera, grazie all'approccio Agile, il tuo team potrà lavorare in condizioni più favorevoli e accelerare i rilasci. Continua a leggere questa sezione per scoprire come focalizzare e ottimizzare i team Agile.

Triade Chi Focus
Creazione Gestione del prodotto Conoscere il mercato, gli utenti tipo di destinazione e i principi di progettazione del prodotto corretti
Progettazione Definire la proposta di valore, gli obiettivi del prodotto e il prodotto minimo funzionante
Sviluppo Sviluppare il prodotto utilizzando pratiche di progettazione solide e sostenibili
Vendita Gestione del prodotto Conoscere il panorama competitivo del prodotto e le evoluzioni del mercato
Progettazione Formulare un messaggio in grado di mettere in evidenza le proposte di valore del prodotto per ogni segmento di clienti
Marketing Creare risorse aggiuntive per supportare il lancio del prodotto: pagine Web, e-mail di presentazione, blog, video ecc.
Funzionamento Gestione del prodotto Rilasciare software ai clienti a cadenza regolare
Sviluppo Rispondere ai problemi dei clienti
Assistenza e operazioni Inoltrare i feedback dei clienti alla triade che si occupa della creazione (sviluppo, PM, progettazione) come input per lo sviluppo futuro del prodotto
Claire Drumond
Claire Drumond

Claire Drumond is a marketing strategist, speaker, and writer for Atlassian. She is the author of numerous articles published on the Trello and Atlassian blogs and is a regular contributor to various publications on Medium including HackerNoon, Art+Marketing, and PoetsUnlimited. She speaks at tech conferences around the world about agile, breaking down silos, and building empathy.