Sprint

Uno sprint è un breve periodo di tempo, o timebox, in cui un team Scrum collabora per completare una determinata quantità di lavoro.

Max Rehkopf Max Rehkopf
Sfoglia tra gli argomenti

Che cosa sono gli sprint?

Uno sprint è un breve periodo di tempo, o timebox, in cui un team Scrum collabora per completare una determinata quantità di lavoro. Gli sprint rappresentano una parte essenziale delle metodologie Scrum e Agile; inoltre, con gli sprint giusti il tuo team Agile potrà migliorare il rilascio del software e ridurre le problematiche.

“With scrum, a product is built in a series of iterations called sprints that break down big, complex projects into bite-sized pieces," said Megan Cook, Group Product Manager for Jira Software at Atlassian.

Due frecce che rappresentano uno sprint Scrum e il processo di iterazione continua.

Molti associano gli sprint Scrum allo sviluppo di software Agile, tanto che le due metodologie sono spesso considerate equivalenti. In realtà non lo sono. Agile è un insieme di principi, mentre Scrum è un framework prettamente operativo.

Le numerose analogie tra valori Agile e processi Scrum permettono di stabilire facilmente gli aspetti di reciprocità tra le due metodologie. Gli sprint aiutano i team a seguire il principio Agile di "consegnare frequentemente software funzionante", oltre a incarnare il valore Agile di "rispondere al cambiamento più che seguire un piano". I valori Scrum di trasparenza, ispezione e adattamento sono complementari a quelli Agile e hanno un ruolo centrale nel concetto di sprint.

La Guida a Scrum pone solide basi teoriche per la discussione sugli sprint. Il nostro obiettivo è di rendere un po' stimolante l'argomento parlando delle best practice applicate dalle persone che svolgono questo lavoro ogni giorno.

Come pianificare ed eseguire gli sprint Scrum

Diagramma che mostra i passaggi di uno sprint Scrum: pianificazione dello sprint, Scrum giornaliero, revisione dello sprint e retrospettiva dello sprint

Le persone che si occupano di Scrum hanno davvero pensato a tutto. Per organizzare il tuo prossimo sprint, usa la riunione di pianificazione! La pianificazione dello sprint è un evento collaborativo nell'ambito del quale il team risponde a due domande fondamentali: a cosa serve lo sprint e come verrà svolto il lavoro.

La scelta degli elementi di lavoro giusti per uno sprint è frutto di un impegno collaborativo tra l'owner di prodotto, lo Scrum Master e il team di sviluppo. L'owner di prodotto discute l'obiettivo che lo sprint deve raggiungere e gli elementi del backlog di prodotto il cui completamento coincide con il raggiungimento dell'obiettivo dello sprint.

Il team crea quindi un piano per definire gli elementi del backlog, che verranno completati prima della fine dello sprint. Gli elementi di lavoro scelti e il piano per attuarli sono denominati backlog dello sprint. Alla fine della pianificazione dello sprint, il team è pronto a iniziare a lavorare sul backlog dello sprint, in modo che i suoi elementi passino allo stato "In corso" e "Completato".

Durante uno sprint, il team conduce lo Scrum giornaliero, o riunione stand-up, per parlare dell'avanzamento del lavoro. L'obiettivo di questo incontro è far emergere tutti i bloccanti e le difficoltà che influirebbero negativamente sulla capacità del team di raggiungere l'obiettivo dello sprint.

Dopo uno sprint, il team conduce una revisione dello sprint per illustrare il lavoro completato. Questa riunione offre al team l'opportunità di esporre il proprio lavoro agli stakeholder e agli altri membri del team prima che venga inviato in produzione.

Il ciclo dello sprint viene completato con la mia riunione preferita, cioè la retrospettiva dello sprint, che offre al team l'opportunità di identificare le aree di miglioramento per il prossimo sprint. A questo punto, sei pronto per iniziare il tuo prossimo ciclo di sprint.

Cose da fare e da non fare

Anche dopo aver definito i concetti fondamentali, la maggior parte dei team incontrerà degli ostacoli nella conduzione degli sprint. Megan Cook completa questa discussione con alcune indicazioni sulle cose da fare e non fare che ha raccolto nel corso degli anni.

Da fare:

  • Assicurati che il team definisca e comprenda l'obiettivo dello sprint e come verranno misurati i risultati. Questa verifica è essenziale affinché tutti siano allineati e procedano verso una meta comune.
  • Assicurati di avere un backlog adeguatamente strutturato, con priorità e dipendenze ben organizzate. Questa verifica, se non è gestita correttamente, può determinare notevoli difficoltà e far deragliare il processo.
  • Assicurati di avere una comprensione adeguata della velocity e che questa tenga conto di aspetti come i congedi e le riunioni del team.
  • Do use the sprint planning meeting to flesh out intimate details of the work that needs to get done. Encourage team members to sketch out tasks for all stories, bugs, and tasks that come into the sprint.
  • Interrompi il tuo lavoro nel punto in cui entrano in gioco dipendenze che non rientrano nel tuo ambito di competenza, ad esempio occuparti del lavoro di un altro team, eseguire progettazioni e fornire l'approvazione legale.
  • Infine, dopo aver preso una decisione o definito un piano, assicurati che queste informazioni vengano acquisite nel tuo strumento di collaborazione o di gestione dei progetti, ad esempio tramite i ticket Jira. In questo modo, tutti in seguito potranno vedere facilmente sia la decisione presa sia la logica seguita.

While you’re working on being a scrum all-star with these “do’s,” watch out for a few red flags too:

Da non fare:

  • Non sopravvalutare la velocity ed evita di esporre te stesso o il team al rischio di insuccesso includendo troppe story o task che non possono essere completati nello sprint.
  • Non dimenticare la qualità o il debito tecnico. Assicurati di allocare il tempo necessario per il controllo di qualità e per le attività non legate alle funzioni, come i bug e il controllo dello stato di integrità della progettazione.
  • Fai in modo che i contenuti dello sprint siano ben chiari al team. Definiscili in modo preciso e non concentrarti eccessivamente sulla velocità di esecuzione per evitare il rischio che le persone non procedano tutte nella stessa direzione.
  • Inoltre, non includere un'elevata quantità di lavori sconosciuti o ad alto rischio. Scomponi le story di grandi dimensioni o che presentano un rischio di incertezza elevato e non esitare a rimandare parte del lavoro al prossimo sprint.
  • Se il team esprime preoccupazioni riguardanti la velocity, un lavoro con un livello di incertezza elevato o un lavoro che sembra essere di dimensioni maggiori rispetto alle stime, non ignorarle. Risolvi i problemi e, se necessario, procedi a una ricalibrazione.

Ottimizza i tuoi sprint con l'automazione

Dopo aver imparato come funzionano gli sprint, puoi ottimizzare i processi utilizzando l'automazione. Ecco tre delle regole di automazione più comuni utilizzate per gli sprint in Jira.

  1. Invia un messaggio Slack settimanale con tutti i ticket ancora aperti nello sprint. Vai alla regola.
  2. Al termine di uno sprint, assegna i ticket in sospeso allo sprint successivo. Vai alla regola.
  3. Quando un ticket passa allo stato "In corso" e lo sprint è vuoto, spostalo nello sprint attivo successivo. Vai alla regola.

Consulta queste regole di automazione e centinaia di altre regole nella libreria dei modelli di Jira Automation.

Vai alla libreria

Scopri di più sugli sprint

Sprints are so well known (and so effective!) that they’re often seen as the first step on the path towards greater agility. As we’ve learned, mastering sprints requires a mastery of a handful of scrum and agile concepts that build upon each other. Please use the rest of our articles on scrum to round out your knowledge and inch ever closer towards scrum bliss.