Che cos'è uno Scrum Master?

Scopri chi è uno Scrum Master e come aiuta i team a restare in carreggiata

Max Rehkopf Di Max Rehkopf
Esplora argomenti

Riepilogo: lo Scrum Master aiuta a semplificare il framework Scrum per i team più grandi e si assicura che venga seguito. Si attiene ai valori e alle pratiche Scrum, ma è flessibile e aperto a qualsiasi opportunità che potrebbe migliorare il flusso di lavoro del team.

Come suggerisce il nome, lo Scrum Master è il master di Scrum, che ha il compito di assicurarsi che il framework Scrum venga seguito. Scrum prevede un insieme ben definito di ruoli e rituali che dovrebbero essere rispettati e lo Scrum Master lavora con ciascun membro del team Scrum per guidare e istruire il team attraverso tale framework.

Scheda in movimento dello Scrum Master sulla board Scrum con un collega

Atlassian ha condotto un sondaggio su Twitter in cui il 92% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare pratiche personalizzate anziché pratiche Scrum "da manuale". Ci siamo quindi posti le seguenti domande: cosa significa questo per gli Scrum Master, che hanno il compito di formare e aiutare il proprio team a conoscere in dettaglio Scrum? Che ruolo hanno queste figure nel mondo Agile in continua evoluzione e non da manuale?

Ecco le domande a cui risponderemo in questo approfondimento sui ruoli e sulle responsabilità degli Scrum Master, eroi sconosciuti dell'approccio Agile.

Che cos'è uno Scrum Master?

Gli Scrum Master sono i facilitatori di Scrum, il framework Agile leggero incentrato su iterazioni prefissate chiamate sprint. In qualità di facilitatori, gli Scrum Master svolgono il ruolo di coach per il resto del team (o "leader servitori", come indicato nella Guida di Scrum). I bravi Scrum Master si attengono ai fondamenti e ai valori di Scrum, ma sono flessibili e aperti a qualsiasi opportunità che potrebbe migliorare il flusso di lavoro del team.

Scheda in movimento dello Scrum Master sulla board Scrum con un collega

Responsabilità dello Scrum Master

Nel mondo Agile ideale, un team gestirebbe i propri processi e strumenti. Eppure abbiamo scoperto che molti team che fanno il salto verso l'Agile spesso si affidano a uno Scrum Master che sarà responsabile del loro processo. Ci vuole tempo affinché responsabilità e autorità si diffondano attraverso un team. In questo contesto trasformativo, lo Scrum Master può avere un ruolo marginale, occupandosi di attività leggere come la programmazione delle cerimonie Scrum, oppure può essere coinvolto tanto quanto qualsiasi altro membro del team Scrum. La Guida di Scrum illustra tutti gli altri ruoli di uno Scrum Master, ma non si tratta di una lista di responsabilità esaustiva. In effetti, vediamo che spesso gli Scrum Master si occupano di alcune o di tutte le seguenti attività (non tutte indicate dalla Guida di Scrum):

  1. Riunioni stand-up: semplificano le riunioni stand-up quotidiane (o Scrum quotidiani) secondo necessità.
  2. Riunioni per la pianificazione di iterazioni/sprint: proteggono il team da impegni eccessivi e scope creep. Offrono assistenza nella valutazione e nella creazione di sottotask.
  3. Revisioni dello sprint: partecipano alla riunione e raccolgono feedback.
  4. Retrospettive: annotano le aree di miglioramento e gli elementi di azione per gli sprint futuri.
  5. Amministrazione della board: lavorano come amministratori della board Scrum. Si assicurano che le schede vengano aggiornate e che lo strumento Scrum, il software Jira o altro, funzioni correttamente.
  6. Incontri individuali: incontrano singolarmente i membri del team e gli stakeholder secondo necessità. Appianano i disaccordi nel team in relazione a processi e stili di lavoro. Sebbene molti professionisti di Scrum siano contrari agli incontri individuali, ritenendo che le comunicazioni dovrebbero aver luogo durante le riunioni stand-up, alcuni team, in particolare per i team appena creati, preferiscono avere queste conversazioni periodiche con membri specifici del team. Lo Scrum Master può decidere che questi incontri individuali sono fondamentali per lo sviluppo del team e per conoscersi meglio.
  7. Consulenza interna: gli Scrum Master devono essere pronti a consultarsi con i membri del team e gli stakeholder interni in merito al modo migliore di lavorare con il team Scrum.
  8. Report: analisi periodica dei grafici burn-down e di altri strumenti di pianificazione del portfolio per capire cosa viene prodotto e con quale cadenza.
  9. Bloccanti: lo Scrum Master supporta il team eliminando i bloccanti esterni e gestendo gli ostacoli interni attraverso miglioramenti dei processi o del flusso di lavoro.
  10. Lavoro intenso: se il team Scrum non sta raggiungendo i risultati previsti, significa che c'è un problema che lo Scrum Master deve risolvere, come riparare computer rotti, spostare le scrivanie o persino regolare il termostato. Gli Scrum Master dovrebbero sentirsi a proprio agio nel fare tutto ciò che serve per aiutare il loro team e non dovrebbero farsi problemi a procurarsi dei caffè o qualche snack, se è questo ciò di cui il team ha davvero bisogno.
Due colleghi collegano il cavo di alimentazione Jira

Ho bisogno di uno Scrum Master?

Qualsiasi Scrum Trainer ti dirà che un team Scrum deve avere uno Scrum Master. Se non ne hai uno, il tuo non è il vero approccio Scrum e si parla di Scrum But.

Quando ti approcci a Scrum, può essere di grande aiuto fare affidamento su una persona che ne conosce bene il funzionamento o, meglio ancora, ne ha visti molti esempi in funzione. Per questo motivo, gli Scrum Master spesso vengono assunti come consulenti piuttosto che come dipendenti a tempo pieno.

Ma ogni team Scrum è diverso. Molti team esperti gestiscono le responsabilità sopra elencate come un'unità e preferiscono una gestione condivisa del processo. Il ruolo dello Scrum Master non viene affidato a una singola persona e i membri del team, a turno, gestiscono le riunioni stand-up e le retrospettive.

Per altri team, invece, la soluzione più giusta è avere la stessa persona che interpreta il ruolo ogni giorno.

Sfortunatamente, l'indeterminatezza del ruolo di Scrum Master spesso porta i responsabili esistenti a presumere che quel ruolo sia loro. Per capire meglio perché questo può essere un problema, confrontiamo lo Scrum Master con i ruoli non Scrum che potresti già avere nella tua organizzazione e vediamo perché è importante mantenere il ruolo separato.

Confronto tra Scrum Master e product manager

Come già menzionato nella nostra panoramica sulla gestione Agile dei prodotti, più un product manager è coinvolto nel team di sviluppo e meglio è. Questo coinvolgimento dovrebbe essere simile a quello di un owner di prodotto che sostiene le necessità dei clienti, il "perché" del prodotto. Quando il coinvolgimento viene confuso con i task, il "come" per un team, allora c'è un problema. Anche con le migliori intenzioni, questo tipo di mentalità di utilizzo tende a nascondere problemi come difetti, consegne e incognite. La frapposizione di ambito e processo tende a bloccare l'ambito, la programmazione e la qualità. In questo caso, il fallimento è assicurato.

Ecco perché lo Scrum Master e l'owner di prodotto soddisfano due diverse esigenze di un team Scrum, spesso combinate con la gestione tradizionale del software. Ed è forte, nei piccoli team, la tentazione di evitare il costo di un altro ruolo. Tuttavia, quando si presentano ostacoli o si verificano dei cambiamenti, è necessaria una divisione chiara tra gestione dei processi e direzione del prodotto.

Confronto tra Scrum Master e project manager

La controparte non tecnica (o non Agile) dello Scrum Master è il project manager. Entrambi questi ruoli si concentrano su "come" portare a termine il lavoro e risolvere i problemi del flusso di lavoro attraverso il processo e la facilitazione. Ma allora ti servono entrambi? Probabilmente no.

Sia un project manager tradizionale che uno Scrum Master sono responsabili di aiutare i loro team a portare a termine il lavoro, ma i loro approcci sono molto diversi. Il project manager stabilisce e monitora le scadenze e i milestone, riferisce i progressi e coordina la comunicazione del team. Tuttavia, lo fa da un posto di controllo, in un ruolo di gestione più tradizionale.

Lo Scrum Master aiuta il team a migliorare e semplificare i processi attraverso i quali raggiunge i propri obiettivi. Lo fa in qualità di membro o collaboratore del team, idealmente non come una persona che detiene il controllo. I migliori team Scrum si organizzano autonomamente, pertanto non accolgono favorevolmente una gestione dall'alto verso il basso.

Queste sono solo alcune delle possibili configurazioni della gestione di un team Scrum. Alcune organizzazioni hanno bisogno di tutti questi ruoli, altre di uno solo o di nessuno.

Scrum Master e organizzazione complessiva

Se stai pensando di assumere uno Scrum Master, c'è una considerazione che pesa più delle altre: dovresti farlo solo se la tua organizzazione applica il framework Scrum e ha investito nel processo. I ruoli di cui abbiamo parlato possono gestire un team di sviluppo in una miriade di modi, ma uno Scrum Master può essere efficace solo se viene impiegato in un contesto Scrum.

Con uno Scrum Master che aiuta ogni team a gestire il proprio processo, tutta la tua organizzazione può trarre molteplici vantaggi. Oltre al valore di spedizione ai tuoi clienti su base regolare (l'obiettivo principale di Scrum), i membri del team e i responsabili potranno concentrarsi su ciò che sanno fare meglio. I product manager possono concentrarsi sulla strategia, gli sviluppatori possono scrivere il loro codice migliore e Kyle delle vendite può suonare quel dannato campanello. Che te ne pare? Stiamo parlando di un framework Scrum ad alto funzionamento, musica per le nostre orecchie.

Prossimo contenuto
Retrospettive