Close

Ready for ITSM at high velocity?

DevOps e ITIL a confronto: cos'è importante per il tuo team?

Nel settore IT, le opinioni su DevOps e ITIL sono numerose e tendono mettere i due approcci IT l'uno contro l'altro. Per molte persone, la scelta di ITIL esclude DevOps e viceversa. È bianco o nero, una o l'altra cosa: bisogna scegliere da che parte stare.

Sebbene il dibattito possa costituire lettura interessante nell'ambito delle notizie tecnologiche, questo approccio "tutto o niente" può essere costoso, inutile ed essere motivo di confusione sia nei professionisti che nelle loro aziende. Perché la verità è che non esiste tutto o niente. Non c'è una parte da cui stare.

DevOps e ITIL non si escludono a vicenda. Possono essere approcci complementari, ciascuno dei quali offre i propri vantaggi specifici: agilità e collaborazione. processo e controllo. Un approccio misto può beneficiare dei punti di forza di entrambe le pratiche.

Cos'è DevOps?

DevOps è la pratica che consente di colmare il divario tra sviluppo e operazioni. I suoi principi fondamentali sono la comunicazione aperta, la collaborazione e gli obiettivi condivisi.

Come spiegano i nostri esperti:

"A differenza di framework come ITIL, non esiste un documento "ufficiale" di best practice per un team DevOps. Tuttavia, possiamo generalmente concordare sul fatto che, in sostanza, DevOps si propone di fornire valore aziendale a un'organizzazione attraverso l'eliminazione dei silos organizzativi, l'incremento della trasparenza e la promozione della comunicazione aperta tra sviluppatori e team delle operazioni IT".

Che cos'è ITIL?

ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è un insieme di linee guida per la gestione dei servizi IT. Le linee guida riguardano best practice e processi comprovati per tutte le attività, dalla gestione degli imprevisti alla gestione dei problemi fino alla gestione delle modifiche.

Convinzioni errate su DevOps e ITIL

1. DevOps può sostituire ITIL

"Non ci occupiamo più di ITIL: ora utilizziamo DevOps!" Se hai lavorato nel settore tecnologico per un certo periodo di tempo, probabilmente ti sarà capitato di sentito qualcuno fare questo proclama.

Il problema è che quest'affermazione semplicemente non risponde a verità. Questo perché, sebbene i reparti IT possano abbandonare la formazione ITIL e i silos di processo, devono comunque occuparsi di alcuni aspetti della gestione dei servizi: operazioni, assistenza, governance, costi. Queste sono funzioni aziendali essenziali e DevOps non fornisce linee guida di processo come fa ITIL, quindi è probabile che anche chi afferma a gran voce di seguire unicamente pratiche DevOps in realtà stia ancora seguendo alcuni processi o principi ITIL.

2. DevOps significa sviluppo continuo, integrazione e distribuzione automatizzata

Per quanto facciano parte di DevOps, lo sviluppo continuo, l'integrazione e la distribuzione non esauriscono tutte le possibilità di questa pratica e non ne rappresentano necessariamente il fulcro. La maggior parte del contesto e dell'etica alla base di DevOps consiste semplicemente nell'allontanarsi dalle vecchie divisioni e lavorare insieme con rispetto reciproco senza addossare colpe agli altri.

Si tratta di questo: collaborazione, obiettivi condivisi, rispetto reciproco e niente più giochi di scaricabarile.

Questo approccio collaborativo può migliorare tutti i tipi di metriche aziendali anche qualora il tuo team non abbia ancora adottato completamente la distribuzione automatizzata o lo sviluppo continuo.

3. L'applicazione di ITIL e dell'ITSM comporta sempre la conoscenza di una vasta documentazione e processi onerosi che rallentano i team

Ci sono troppi casi in cui ITIL è ingiustamente considerato come un insieme di "regole", invece che come una guida, aperta all'interpretazione.

La verità è che ITIL riflette le scelte del tuo team. Se sembrano rigide, è perché qualcuno ha scelto questa direzione lungo il percorso. Ma le scelte possono essere cambiate.

Nel migliore dei casi, ITIL è considerato il punto di partenza per comprendere i processi IT complessi che la maggior parte delle aziende deve gestire. È una roadmap, una guida. Non è pensato per essere l'unico modo, ma per fornire il contesto necessario per prendere decisioni e gestire i team IT nel modo più efficace ed efficiente possibile.

Quando ITIL è considerato come un insieme di regole, in genere è seguito da una montagna di documentazione e burocrazia, ma quando è utilizzato come linea guida, può semplificare le operazioni invece di complicarle.

4. ITIL/l'ITSM è riservato alle grandi aziende

È vero che a utilizzare ITIL sono soprattutto le grandi aziende. Questo, tuttavia, non significa che le linee guida non siano o non possano essere di utilità per le piccole imprese. Le aziende di ogni dimensione devono sapere come affrontare la gestione delle modifiche, gli imprevisti gravi e la gestione della conoscenza, tra le altre attività aziendali fondamentali per le quali ITIL pone le basi.

Le startup interessanti devono, a un certo punto, organizzare i propri team IT; diversamente, non diventano scalabili. Lo stesso vale per le medie imprese. Anche un progetto relativo a un'app autofinanziata creata da un team di due persone necessita di un piano su chiamata e di una strategia di gestione degli imprevisti. Diversamente, una singola interruzione potrebbe farlo fallire per sempre.

Casi d'uso per DevOps e ITIL

I casi d'uso per DevOps e ITIL sono praticamente infiniti, ma ecco alcuni esempi dei diversi problemi che possono affrontare e di come in alcuna situazioni siano necessari entrambi gli approcci per pervenire alla soluzione migliore.

Accelera le nuove versioni con DevOps

L'approccio Agile di DevOps offre vantaggi sia in termini di velocità che di gestione del rischio, poiché i rilasci di piccola entità ed effettuati a cadenza regolare sono più rapidi in termini di sviluppo e più facili da ripristinare o correggere in caso di imprevisto.

Riduci le chiamate al service desk IT con l'ITSM

La best practice ITSM relativa alla gestione della conoscenza fornisce al team l'indicazione di creare la documentazione contestualmente alla risoluzione dei problemi. Ciò permette, a livello potenziale, di ridurre notevolmente il carico di lavoro del service desk fornendo opzioni self-service per i clienti sia interni che esterni.

Previeni gli imprevisti con ITIL e DevOps

Combinando i processi collaudati di gestione degli imprevisti presenti in ITIL con l'attenzione di DevOps verso l'automazione dei processi di revisione, la conduzione di analisi retrospettive non colpevolizzanti e l'adozione di un approccio "You Build It, You Run It", potrai ridurre sempre di più il numero e la durata degli imprevisti.

Vai a fondo degli imprevisti con DevOps

Uno degli aspetti più preziosi che DevOps mette in gioco è una cultura non colpevolizzante. Ciò non significa che gli ingegneri non debbano assumersi la responsabilità degli errori, ma che possono parlarne in maniera onesta, condurre conversazioni più trasparenti su ciò che è andato per il verso sbagliato e farlo senza paura di essere licenziati.

Questo cambiamento culturale aiuta i team ad andare più velocemente a fondo degli imprevisti e a concentrarsi su soluzioni reali invece di individuare il problema in una singola persona nell'ambito di una catena di eventi che determinano un imprevisto.

Riduci la confusione dei clienti con ITIL

Gli SLA (Service Level Agreements) sono una best practice ITIL. Poiché descrivono ciò che hai (e non hai) promesso in un prodotto o a un cliente, possono contribuire a ridurre la confusione e i reclami.

Ottimizza i processi con DevOps e ITIL

ITIL è la Bibbia dei processi IT. Esiste da molto tempo e si è evoluto per soddisfare le esigenze in continua evoluzione del settore.

Quando definisci i tuoi processi, non occorre reinventare la ruota. ITIL offre un punto di partenza collaudato.

Inoltre, mentre DevOps può aggiungere miglioramenti, con analisi retrospettive non colpevolizzanti, automazione, approcci più collaborativi e così via, i processi ITIL possono essere modificati per renderli ancora migliori.

Casi d'uso per DevOps e ITIL

Come già sanno i team con le prestazioni migliori, l'IT ha bisogno sia di elementi ITIL che DevOps.

DevOps è molto più dello sviluppo automatizzato: è collaborazione e cultura non colpevolizzante. È una pratica che permette ai team di collaborare in modo ottimale invece di lavorare in silos su obiettivi concorrenti.

Allo stesso modo, ITIL è molto più della semplice documentazione. Non deve rallentare i team o creare inutili problemi burocratici. Le procedure di base sono solide e comprovate e, se affrontate in modo Agile, possono semplificare invece di intasare la pipeline IT.

Up Next
ITSM