Close

Automazione della distribuzione: cos'è e come avviarla


L'automazione della distribuzione utilizza strumenti e sistemi software per spostare le modifiche al codice da un ambiente software all'altro, eliminando la necessità di rilasci manuali dello stesso.

Il continuous deployment racchiude il processo di trasferimento delle modifiche al codice dalla fase di sviluppo a quella di produzione. Ciò include distribuzione automatizzata, continuous integration (CI), test continui (CT) e feedback continuo. La distribuzione automatizzata standardizza e semplifica le modifiche al codice durante le fasi del ciclo di vita di sviluppo del software. Il sistema può creare, confezionare, testare e rilasciare automaticamente nuovi merge del codice sui server di staging. I rilasci di produzione successivi potrebbero richiedere l'approvazione manuale. I team possono automatizzare gli ambienti, come sviluppo, controllo qualità, staging e produzione, in base alle esigenze dei loro processi.

L'automazione della distribuzione è diversa dall'automazione delle build, che si concentra sull'assemblaggio di componenti software. Invece, l'automazione della distribuzione si concentra sulla distribuzione di suddetti componenti in ambienti specifici.

L'automazione dei rilasci del software è fondamentale nei moderni approcci DevOps e di sviluppo Agile. Questa guida spiega l'automazione della distribuzione, inclusi gli strumenti CI/CD standard, e come i team possono adottare le best practice DevOps.

Cos'è l'automazione della distribuzione?


L'automazione della distribuzione utilizza strumenti e sistemi software per spostare automaticamente le modifiche al codice negli ambienti di test, staging e produzione. Gli eventi, come il commit del codice o l'approvazione della richiesta di merge, attivano distribuzioni automatiche. Gli strumenti di gestione della configurazione automatizzano i processi di identificazione, documentazione e tracciamento delle modifiche nell'hardware.

Automazione della distribuzione e CI/CD

L'automazione della distribuzione è fondamentale per una pipeline di continuous integration e continuous delivery (CI/CD). Le pipeline CI/CD automatizzano l'integrazione, la fase di testing e il rilascio delle modifiche al codice in modo più rapido. Sposta le modifiche in diversi ambienti, come test e produzione, facendo avanzare il codice aggiornato in modo sicuro verso gli utenti finali. L'automazione delle distribuzioni garantisce che il nuovo codice venga pubblicato in modo rapido e affidabile.

DevOps comprende pratiche di sviluppo software per creare, testare e rilasciare software in modo più rapido e affidabile. L'automazione della distribuzione rimuove i colli di bottiglia dei processi manuali e si allinea alle pratiche DevOps.

Scopri la soluzione

Strumenti per un team DevOps eccellente

materiale correlato

L'importanza della struttura del team in DevOps

I vantaggi dell'automazione della distribuzione


I vantaggi chiave dell'automazione della distribuzione comprendono:

  • Cicli di rilascio più rapidi: l'automazione riduce i tempi di distribuzione del software in modo che i team possano rilasciare gli aggiornamenti con maggiore frequenza.
  • Riduzione degli errori umani: le distribuzioni manuali sono soggette a errori umani. L'automazione riduce al minimo questi errori.
  • Maggiore affidabilità: le distribuzioni automatizzate sono uniformi, ripetibili e standardizzate.
  • Maggiore efficienza: l'automazione concede più tempo libero agli sviluppatori dal lavoro manuale.
  • Migliore collaborazione: le pipeline automatizzate migliorano la visibilità e la collaborazione tra i team.

Come eseguire una distribuzione automatizzata


Le distribuzioni automatizzate sono fondamentali per semplificare la pipeline DevOps. Aiutano a ridurre gli errori umani, aumentare la produttività del team e abbreviare i cicli di iterazione.

Il processo include passaggi critici come la creazione, il test e la distribuzione del codice. Tempi di iterazione più brevi aiutano i team a migliorare e a rispondere in modo rapido al feedback dei clienti.

La distribuzione automatizzata del software prevede i seguenti passaggi:

  1. Effettua il commit delle modifiche al codice in un sistema di controllo delle versioni come Git.
  2. Il commit del codice attiva un processo di sviluppo automatico.
  3. Controlla automaticamente i nuovi artefatti della build.
  4. Se i test hanno esito positivo, distribuisci gli artefatti della build in un ambiente di staging per ulteriori controlli.
  5. Dopo l'approvazione, distribuisci le modifiche nell'ambiente di produzione.
  6. Raccogli metriche per tracciare la distribuzione.

Open DevOps e Bitbucket Pipelines semplificano ulteriormente il processo. Open DevOps fornisce un framework di automazione completo che favorisce la collaborazione. Può ospitare progetti sempre più complessi mitigando il rischio di errore umano e migliorando la produttività.

Bitbucket Pipelines offre continuous integration con i repository Bitbucket. Supporta la Configuration as Code per il controllo delle versioni. L'integrazione predefinita nell'ambiente Bitbucket facilita una collaborazione semplificata e la tracciabilità del codice.

Strumenti di automazione della distribuzione


Gli strumenti di automazione della distribuzione aiutano le aziende ad automatizzare il rilascio di nuove versioni software negli ambienti di produzione. Ciò può migliorare la velocità e l'affidabilità dei rilasci del software e ridurre il rischio di errori.

Atlassian offre strumenti di automazione della distribuzione che funzionano perfettamente all'unisono, tra cui Jira Product Discovery, Jira Software e Bitbucket Pipelines.

Jira Product Discovery è uno strumento di definizione delle priorità e creazione di roadmap che aiuta i team a decidere come impostare i passi successivi.

Jira Software è uno strumento di gestione dei progetti che i team utilizzano per monitorare lo stato di avanzamento dei progetti di distribuzione.

Bitbucket Pipelines è una piattaforma di continuous integration (CI) e continuous delivery (CD) che automatizza l'intero processo di distribuzione, partendo dalla fase di test.

Inizia a usare Bitbucket Pipelines per abilitare le distribuzioni automatiche per i repository.

Sfide comuni nell'automazione della distribuzione


Distribuire l'automazione presenta alcune sfide molto diffuse. I team potrebbero aver bisogno di una maggiore automazione dei test per convalidare le modifiche al codice. I test di unità, integrazione, sistema, regressione, carico e altri controlli del software possono convalidare nuove modifiche al codice.

Tuttavia, i team potrebbero dover fare più affidamento su test manuali costanti e dispendiosi in termini di tempo. La mancanza di automazione dei test nei diversi tipi di verifica del software crea un collo di bottiglia.

Altre sfide includono le difficoltà nell'integrazione degli strumenti e la documentazione inadeguata. L'automazione può introdurre nuovi rischi per la sicurezza, come esposizione dei dati, rischi per la privacy e attacchi alla supply chain.

Inizia a piccoli passi. Investi nei test di integrazione per garantire che tutti gli elementi del processo di distribuzione funzionino bene insieme. Usa le best practice di gestione della configurazione per ottenere coerenza e prevedibilità. L'automazione completa dei test offre sicurezza nel codice prima della distribuzione.

Best practice per l'automazione della distribuzione


Usa il controllo della versione per ogni modifica al codice sorgente. Risolvi tempestivamente i ticket con i controlli automatici del software, come i test di unità e di integrazione.

Usa gli strumenti di gestione della configurazione per controllare diverse impostazioni e configurazioni. Standardizza gli ambienti di sviluppo, test e staging per garantire l'uniformità di processo in ogni fase.

Offri visibilità in modo che tutti possano vedere come sta andando il processo di distribuzione. Scrivi documenti dettagliati per architettura, policy e procedure.

Automatizza costantemente le fasi del processo di distribuzione. Concentrati sulle distribuzioni e preparati ad annullare le modifiche non riuscite (rollback). Il monitoraggio e il rollback aiutano a mantenere un processo di distribuzione fluido e affidabile.

Usa Open DevOps per semplificare la distribuzione del software


I team DevOps mirano ad automatizzare il ciclo di vita dello sviluppo del software, dove possibile. L'automazione offre agli sviluppatori più tempo per concentrarsi sulla scrittura del codice e sullo sviluppo di nuove funzionalità. L'approccio Open DevOps promuove strumenti open source e piattaforme cloud per aumentare la collaborazione, l'automazione e la standardizzazione.

Con i processi automatizzati, i team ottengono un miglioramento continuo con tempi di iterazione brevi, che consentono loro di rispondere ai feedback dei clienti in modo rapido. Open DevOps migliora l'automazione della distribuzione attraverso pratiche come l'infrastructure-as-code, i microservizi e gli strumenti condivisi. Le aziende traggono vantaggio da una maggiore flessibilità, maggiore velocità e riduzione dei costi.

Open DevOps è in linea con i principi fondamentali di DevOps e aiuta a semplificare la distribuzione del software attraverso una migliore comunicazione tra i team e l'automazione intelligente. Adottando un approccio open source, le aziende possono aumentare l'efficienza, accelerare i rilasci e offrire più valore ai clienti.

Automazione della distribuzione: domande frequenti


Come posso avviare la procedura di automazione della distribuzione per la mia azienda?

Inizia valutando gli attuali processi e strumenti di distribuzione dell'azienda. Stabilisci quali passaggi del team possono essere automatizzati. Quindi, scegli un task manuale ripetitivo, come i controlli. Usa strumenti di automazione open source per automatizzare le procedure. Documenta la formazione e l'avanzamento in modo iterativo.

L'automazione della distribuzione influisce sui controlli del software?

Le distribuzioni automatizzate consentono controlli più frequenti nelle prime fasi del ciclo di vita. I controlli automatici di unità, integrazione e regressione convalidano le modifiche e aiutano a individuare i ticket tempestivamente. La fase di test è un prerequisito per la distribuzione automatizzata.

Quali sono gli strumenti chiave per l'automazione della distribuzione?

Gli strumenti principali per l'automazione della distribuzione sono gli strumenti di gestione della configurazione, i CI/CD e i sistemi di controllo delle versioni.

Git consente a più sviluppatori di collaborare e mantenere una cronologia delle modifiche al codice per il controllo delle versioni. Le Bitbucket Pipelines di Jenkins e Atlassian sono i principali strumenti CI/CD. Jenkins supporta continuous integration e continuous delivery per automatizzare le fasi di sviluppo del software. Bitbucket Pipelines fornisce flussi di lavoro di automazione integrati all'interno dei repository Bitbucket per controlli e distribuzione efficienti.

Altri strumenti chiave includono:

  • Terraform: abilita l'infrastruttura come codice per un provisioning uniforme e scalabile.
  • Docker: containerizza le applicazioni per una distribuzione fluida in tutti gli ambienti.
  • Ansible: semplifica le distribuzioni complesse attraverso un'automazione leggibile da parte dell'uomo.


Condividi l'articolo
Argomento successivo

Letture consigliate

Aggiungi ai preferiti queste risorse per ricevere informazioni sui tipi di team DevOps e aggiornamenti continui su DevOps in Atlassian.

Illustrazione su Devops

Community DevOps

Illustrazione su Devops

Percorso di apprendimento DevOps

Illustrazione di una mappa

Inizia gratis

Iscriviti alla nostra newsletter DevOps

Thank you for signing up